Le norme vigenti assegnano al Dirigente Scolastico l’obbligo di vigilanza sull’assolvimento dell’obbligo scolastico per i minori di età compresa fra i 6 e i 16 anni. Solo una segnalazione tempestiva offre la possibilità di mettere in atto procedure efficaci al fine di far rientrare il minore nel percorso scolastico. A tal fine si impartiscono ai docenti e agli uffici di Segreteria le seguenti disposizioni a carattere permanente:

Preliminarmente si distinguono i seguenti casi:

  • Evasione: iscritto l’alunno non si è mai presentato;

  • Elusione: assenza saltuaria per più di 10 giorni/mese senza motivazione accertata;

  • Frequenza irregolare più di 5 giorni/mese;

  • Abbandono: assente da più di 10 giorni senza motivazione accerta;

  1. I Coordinatori di classe/i devono far pervenire alla Segreteria Area alunni, utilizzando il modello allegato, la segnalazione dei casi di mancata frequenza (evasione, elusione, frequenza irregolare e abbandono) ogni primo giorno del mese. E’ auspicabile, se possibile, un contatto preventivo con la famiglia da parte del Coordinatore di classe.

  2. In caso di inadempienza;

    1. se l’alunno è residente/domiciliato in comune la Segreteria deve:

        • Inviare comunicazione alla famiglia invitando all’assolvimento dell’obbligo (con protocollo);

        • Inviare comunicazione al Comune di riferimento;

    1. se l’alunno non è reperibile e non si conosce il suo recapito, la Segreteria Area alunni deve indirizzare comunicazione al Sindaco.

  1. La Segreteria deve far sottoscrivere ai genitori stranieri che manifestano l’intenzione di sospendere temporaneamente la frequenza scolastica all’alunno per fare ritorno al paese d’origine apposita dichiarazione.

Si ringrazia per la collaborazione.

Documenti